Crea sito
Comitato Genitori IsArt

Gruppo di lettura: resoconto dell’incontro del 6 ottobre

Gruppo di lettura: resoconto dell’incontro del 6 ottobre

All’inizio del nuovo anno scolastico il gruppo di lettura Leggere is.Art si è incontrato per parlare del libro che si era concordato di leggere durante l’estate e per scambiare qualche opinione sui libri letti da ciascuno.

Erano presenti tre mamme di alunni, la bibliotecaria e un’insegnante.

Si è prima discusso del libro dell’estate: Donna Tartt “Il cardellino”, vincitore del Pulitzer 2014 per la narrativa.

Nonostante le sue quasi 900 pagine è stato letto abbastanza agevolmente da tutte, scorre bene anche per la trama un po’ “gialla”.

E’ stato comunque rilevato che l’autrice avrebbe potuto un po’ sfrondare, molte parti sono state giudicate inutili e c’è chi lo ha visto un po’ troppo commerciale. Interessanti alcune considerazioni sull’arte, soprattutto nella parte finale.

Ognuno poi è passato a parlare dei libri che aveva letto di recente; ne segnalo alcuni, fra quelli che sono stati giudicati più interessanti:

Edmund De Waal “Un’eredità di avorio e ambra”, libro corposo, ripercorre la storia della ricchissima famiglia ebrea dell’autore, trattando moltissimi temi inerenti l’arte, il collezionismo, gli ebrei, ecc.;

Primo Levi “Il sistema periodico”, un classico da non dimenticare, in cui l’autore ripercorre la sua vita in tanti capitoli a sé stanti, intitolati ciascuno col nome di un elemento chimico della tavola periodica;

Anne Fine “Lo diciamo a Liddy?”, libro divertente, ma intelligente, per alleggerire un po’ le proposte;

Sergio Atzeni “Bellas Mariposas”, raccolta di racconti sardi dai quali è stato anche tratto un film recentemente da Savatore Mereu;

Marcello Fois “Memoria del vuoto”, racconto romanzato della vita di un famoso bandito sardo;

Marina Lewycka “Breve storia dei trattori in lingua ucraina”, un altro libro divertente;

Sahar Delijani “L’albero dei fiori viola”, da un’autrice iraniana sul suo paese;

Si è anche parlato di altri libri, che ora mi sfuggono, e di film, più o meno recenti.

Ci siamo date appuntamento per lunedì 3 novembre, sempre alle 15:00, presso la biblioteca ISART, con l’impegno di leggere: Azar Nafisi “Leggere Lolita a Teheran”.

Anna M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.